Blog
Guadagnare BAT su Brave Browser

Come guadagnare con i tuoi contenuti web con Brave Browser

Scopri come diventare un “Autore verificato” del browser Brave, ed ottenere ricompense in criptovaluta BAT per la pubblicazione dei contenuti del tuo sito web o del tuo canale Youtube.

C’era un tempo in cui, chi possedeva un blog molto seguito, riusciva ad ottenere dei discreti guadagni tramite l’uso delle pubblicità nel proprio sito, e veniva quindi ripagato per i contenuti di qualità che forniva.

Ma adesso, tramite tutti gli ad-blocker usati dagli utenti web, purtroppo la professione del blogger vero e puro è stata costretta a cambiare, poiché ha dovuto trovare nuovi introiti per finanziare così la sua attività, come ad esempio con la creazione di info-prodotti, oppure tramite sponsorizzazioni e link referral.

A questo punto, entra in gioco Brave, un nuovo browser per la navigazione web, che ha trovato una soluzione efficientissima e molto elegante per eliminare gli ads e pubblicità varie, tanto fastidiose per gli utenti, ma allo stesso tempo fornire una possibilità di guadagno per chi fornisce contenuti web di grande qualità.

Ma prima di vedere come puoi guadagnare attraverso Brave Browser semplicemente creando contenuti web di alta qualità, facciamo una introduzione iniziale a questo nuovo strumento.

Brave Browser: privacy e reward in criptovalute

Brave è un browser open-source, basato su Chromium, e per questo molto simile a Chrome per certi versi. Risulta infatti essere molto versatile e facile da usare, ed anche molto sicuro e soprattutto veloce nel caricamento delle pagine. Può benissimo essere considerato al pari sia di Chrome che di Firefox, ovvero i due browser di riferimento sia come bacino di utenza che per sicurezza e velocità.

Su Brave browser però, c’è una forte attenzione verso la privacy degli utenti, come lo dimostra anche la partnership realizzata con DuckDuckGo, un motore di ricerca famoso proprio per il suo rispetto della privacy.

Ma, la maggiore novità introdotta Brave consiste nell’aver integrato un ad-blocker nel proprio browser, permettendo così agli utenti di evitare tutte le fastidiose pubblicità online senza sforzo e senza dover installare alcun plugin o componente aggiuntivo.

E non solo: ciascun utente che usa Brave come browser per navigare online può decidere di visualizzare alcune pubblicità una tantum, e venire per questo ricompensati. Infatti, tramite le impostazioni del browser, è possibile attivare una funzione che ti invia ogni tanto, durante il normale uso del browser, degli annunci pubblicitari, che te puoi decidere se visualizzare oppure no. Se decidi di visualizzare questo annuncio, cliccandoci sopra, allora sarai ricompensato con una criptomoneta, chiamata BAT, ovvero Basic Attention Token.

Scarica subito Brave ed inizia a guadagnare

Passa a Brave Browser per la tua navigazione web: per un’esperienza online migliore, senza ads e con maggiore privacy, e per guadagnare attraverso le ricompense in BAT.

Scarica subito

È importante sottolineare inoltre, che gli annunci che ti verranno mostrati in questo modo, non saranno mai in alcun modo influenzati dalle tue preferenze e delle tue ricerche online.

Brave è tutto questo: uno stupendo mix di velocità, privacy e sicurezza, il tutto sfruttando anche l’innovazione della tecnologia blockchain, tramite l’uso del token BAT come ricompensa.

Diventare Publisher verificati e guadagnare con i tuoi contenuti web

Come scritto sopra, Brave permette già di ottenere dei piccoli guadagni in criptovaluta essendo dei semplici utenti che navigano online. Ma se sei un “content creator”, e crei attivamente dei contenuti sul web, allora Brave ti dà la possibilità di venire ricompensato anche per questo, diventando un Autore Verificato Brave.

Essere un autore verificato ti permette infatti di guadagnare BAT in tre modi differenti:

  1. Brave creerà annunci pubblicitari riguardanti i tuoi contenuti web, e se un utente deciderà di visualizzare tale annuncio, allora ti sarà riconosciuta una ricompensa, in BAT.
  2. Gli utenti web che usano Brave come browser, e che hanno guadagnato BAT tramite la visualizzazione degli ads, possono effettuarti delle donazioni, sempre in BAT, poichè sei un autore verificato.
  3. Una volta iscritto alla piattaforma di Brave per diventare Autore verificati, ti sarà fornito un link referral, con il quale un nuovo utente può scaricare l’ultima versione di Brave Browser. Per ogni utente che effettua il download di Brave tramite questo link, e che lo usa per almeno 30 giorni, riceverai l’equivalente di 5 dollari in criptovaluta BAT.

Purtroppo, al momento la prima opzione non è ancora attiva, poiché è ancora in fase beta, ma promettano che sarà presto pronta.

Cose del Web: Autore Verificato Brave

Non deve assolutamente essere sottovalutata l’opzione numero due, ovvero la possibilità di ricevere delle donazioni dagli utenti web che navigano online usando il browser Brave. Infatti l’idea di premiare chi fornisce regolarmente contenuti di qualità e di interesse, è una pratica molto usata, soprattutto all’estero, ma che sta pian piano prendendo piede anche in Italia.

Per questo è molto importante dare molto risalto alla qualità dei propri contenuti: contenuti interessanti e di alta qualità renderanno gli utenti più propensi ad effettuarvi una donazione, mentre contenuti irrilevanti e di bassa qualità non ti porteranno mai nessuna ricompensa.

Come diventare un Autore Verificato Brave

Per diventare un Autore Verificato non devi far altro che iscriverti sul sito https://publishers.basicattentiontoken.org, ed una volta che hai effettuato il login, ti basta collegare a questa piattaforma il canale di diffusione dei tuoi contenuti web.

Nello specifico, chiunque può registrarsi al programma publishers, ma per il momento solo i seguenti canali possono essere collegati e diventare quindi per te una fonte di guadagno:

  • un sito web di tua proprietà
  • un canale Youtube
  • un canale Twitch
  • un canale Vimeo
  • un account su Twitter
  • un account su Reddit
  • un account su GitHub

Come vedi quindi, il sistema di ricompense non è solo un’esclusiva per i gestori di siti web, ma può essere invece una fonte remunerativa anche per streamer e youtuber, o persino anche per chi predilige social di comunicazione più classici, come Twitter, che ad esempio ha integrato perfettamente all’interno della sua piattaforma il sistema di donazione di BAT rilasciato da Brave.

Per collegare un canale al vostro account basta che segui le semplicissime indicazioni fornite dal sito, come ad esempio l’installazione del plugin Brave Payments Verification se il tuo sito web è sviluppo con WordPress, oppure il semplice login all’account Google nel caso del canale Youtube.

Una volta aggiunto il tuo canale, dovrai ricordarti di spuntare l’opzione che consente a Brave di pubblicare annunci pubblicitari riguardanti il tuo canale.

Abilitare Brave a pubblicare annunci sul tuo sito

A questo punto non ti rimane altro che verificare il tuo portafoglio Uphold, che è un wallet partner di Brave, ed è necessario per poter ricevere e gestire i tuoi token BAT.

Per far ciò ti basta cliccare sul triangolo in alto a destra della tua pagina web, accanto al logo di Brave, e cliccare su “Verifica portafoglio”. Questo link ti re-indirizzerà sul sito di Uphold, sul quale dovrai iscriverti e poi fare la verifica della tua identità.

Ricordati che senza aver completato la verifica della tua identità su Uphold, non potrai mai prelevare i tuoi guadagni realizzati su Brave, quindi ti conviene effettuarla quanto prima.

Effettuare la verifica dell’identità può sembrare inizialmente complicato, ma non lo è affatto, basta che segui passo dopo passo le indicazioni che riceverai. Magari, per facilitare il caricamento dei documenti necessari, ti consiglio di scaricare ed usare l’app di Uphold per smartphone, che può risultare molto più semplice da usare.

Una volta verificato il portafoglio Uphold, sarai a tutti gli effetti un Autore Verificato Brave, e potrai sin da subito guadagnare BAT attraverso la pubblicazione di contenuti web.

Ora sta a te: concentrati sulla qualità dei tuoi contenuti e lavora per renderli il più interessanti possibile.

D’altra parte “Content is the King!” cit.